→ Versione accessibile   → Versione ipovedenti

Associazioni

Ci sono attualmente 0 utenti e 0 visitatori collegati.

Pagina Facebook

La nascita di un bimbo

DICHIARAZIONE DI NASCITA

La dichiarazione di nascita può essere resa dal padre o dalla madre o da un loro procuratore speciale oppure dal medico/ostetrica che ha assistito al parto, o ancora da persona che abbia assistito al parto. Se i genitori non sono sposati la dichiarazione deve essere resa dal padre e dalla madre congiuntamente se intendono riconoscere entrambi il figlio, oppure dalla sola madre. La denuncia di nascita è resa senza la presenza di testimoni. Per dichiarare la nascita di un figlio il genitore può:

-    rivolgersi al Comune di residenza della madre (o del padre): uno dei genitori deve presentarsi all'Ufficio di Stato Civile munito di documento di riconoscimento valido e dell'attestazione di nascita.

-    rivolgersi al Comune di nascita, Ufficio di Stato Civile entro dieci giorni, con un documento di riconoscimento e l'attestazione di nascita rilasciata dall'ostetrica o dal medico che ha assistito al parto;
-    rivolgersi alla Direzione Sanitaria dell'Ospedale dove è avvenuta la nascita entro tre giorni, con il documento di riconoscimento valido e l'attestazione di nascita. L'atto viene poi inviato dalla Direzione Sanitaria al Comune di residenza della madre.

In caso di nascita da genitori non uniti in matrimonio è necessaria la presenza di entrambi dinanzi all'ufficiale di stato civile, per il riconoscimento e l'attribuzione del cognome.
Se il bambino è nato da genitori stranieri che non hanno ancora regolarizzato la propria posizione, la dichiarazione di nascita può essere resa al Centro di nascita oppure al Comune di nascita.
Al momento della dichiarazione di nascita, il funzionario dello Stato Civile provvede al  rilascio del codice fiscale.


N.B. : Se la dichiarazione è fatta dopo più di dieci giorni dalla nascita, l'Ufficiale dello Stato Civile può riceverla solo se vengono espressamente indicate le ragioni del ritardo; del ritardo viene in ogni caso data segnalazione al Procuratore della Repubblica.


DOCUMENTAZIONE
-   Documento di riconoscimento valido del dichiarante;
-   Attestazione di nascita rilasciata dall' ostetrica o dal medico che ha assistito al parto;
I cittadini stranieri non comunitari devono sempre presentarsi con il passaporto.

UFFICIO COMPETENTE: Ufficio di Stato Civile

Visita la parte del nostro sito dedicata alla MATERNITA' .


In Evidenza
Indice A-Z
Eventi
Contatti
Albo Pretorio
Delibere OnLine
Meteo